English Français Português Italiano
I neri nei campi nazisti



Edizioni Emi   Redazione Emi



(leggi sullo stesso argomento : La Shoah dei neri)



Questo libro svela un aspetto totalmente sconosciuto della seconda guerra mondiale: la deportazione dei neri nei campi di concentramento e di sterminio della Germania hitleriana.

Africani, antillani, americani furono arrestati e deportati per lo più a causa della loro partecipazione a movimenti di resistenza. Abbassati al rango di bestie, perché erano neri, uomini e donne furono sottoposti a ogni sorta di umiliazione. Testimonianze allucinanti, raccolte dai sopravvissuti in Germania, Francia, Spagna, Belgio, Norvegia, Martinica, Costa d’Avorio, Suriname, Senegal e Stati Uniti.

Le leggi di Norimberga del 1935, destinate alla repressione dei “non ariani”, non riguardavano soltanto gli ebrei ma anche i neri residenti all’epoca in Germania. Gli afro-tedeschi, sterilizzati a forza, fecero parte dei primi contingenti di deportati inviati da Hitler nei campi di concentramento molto prima dello scoppio della guerra.

Altre rivelazioni riguardano i primi campi di concentramento tedeschi in Namibia nel 1904.

Tante pagine di storia inedita in cui scopriamo le esperienze di guerra di coloro che sarebbero diventati i leader della causa nera: Nelson Mandela, Martin Luther King, Sédar Senghor o ancora Aimé Césaire.





Febbraio 2006




• Home page    • Volver